Regolamento

  1. Per l’ingresso è obbligatoria l’autorizzazione della Direzione e relativa registrazione di legge. – Le persone non dichiarate o autorizzate saranno allontanate e denunciate ai sensi dell’art. 614 codice penale per violazione di domicilio.
  2. Le tariffe di soggiorno si intendono dall’arrivo – qualsiasi ora – fino alle ore 10 del giorno di partenza.
  3. Le prenotazioni sono ritenute valide al ricevimento della caparra. – In caso di rinuncia fino a 30 giorni prima dell’inizio del soggiorno,l’importo sarà conteggiato per una vacanza nelle stagioni successive, dedotto di €. 50 per costi amministrativi, oppure il Contratto potrà essere ceduto a terzi. Oltre tale periodo o in caso di partenza anticipata non verrà riconosciuto alcun rimborso, qualunque sia il motivo.
  4. Salvo comunicazione telefonica, al cliente che non si presenterà al villaggio il giorno previsto non sarà garantita la sistemazione e la direzione potrà liberamente disporre di quanto prenotato il giorno successivo.
  5. Orario cassa, prenotazioni, partecipazioni ad attività di Club: 9 – 13 e 16.30 – 20.30.
  6. Salvo particolari serate, dalle ore 01 alle ore 7.30 e dalle 14 alle 16 è prescritto il silenzio e la moderazione dei rumori: la televisione è tollerata soltanto se a bassissimo volume. In queste ore la sbarra d’ingresso resterà chiusa e sarà assolutamente vietato circolare, entrare o uscire con veicoli a motore. – Nei mesi di maggio, giugno e settembre la chiusura del cancello d’ingresso sarà anticipata alle ore 22.00.
  7. Gli ospiti dovranno avere cura degli oggetti di loro proprietà. – La direzione pur facendo espletare servizio di sorveglianza, non risponderà in nessun caso degli eventuali furti, incendi o danni a persone o cose all’interno del complesso, salvo che per gli oggetti ad essa affidati ed accettati in consegna con rilascio di ricevuta. Inoltre, non sarà ritenuta responsabile per incidenti di qualsiasi natura che potrebbero verificarsi all’interno del villaggio, nonché durante i bagni in mare.
  8. E’ vietato occupare piazzole diverse da quelle assegnate o sconfinare dalle stesse. – A coloro che occupassero, con auto o altro, piazzole libere verrà addebitato il costo di Piazzola occupata senza persone, previsto dalle vigenti tariffe.
  9. Le auto devono circolare a passo d’uomo e dopo il carico e scarico vanno prontamente portate negli appositi parcheggi interni al villaggio. Chi con auto, animali o altri mezzi procura danni a persone o cose è tenuto personalmente al risarcimento.
  10. I cani sono ammessi solo quelli di piccola taglia, in bassa e media stagione, a condizione che siano tenuti presso il proprio alloggio con museruola e guinzaglio, non devono creare molestia alcuna agli altri ospiti, sempre sorvegliati dal proprietario che ne è il responsabile e che per i loro bisogni siano portati fuori dal villaggio, ma non in spiaggia.
    Quest’ultimo divieto è sancito, per evidenti motivi d’igiene e sicurezza, dall’art. 1164 del codice della navigazione che punisce i trasgressori con gravi sanzioni penali. All’arrivo deve essere esibito il certificato sanitario aggiornato e la relativa copertura assicurativa.
  11. E’ obbligo rispettare la vegetazione, il terreno, l’igiene e la pulizia del villaggio. – Pertanto coloro che si servono dei servizi igienici sono tenuti a lasciarli in perfetto ordine e pulizia d’uso così come si desidera trovarli. – I bambini fino a 8 anni dovranno essere sempre accompagnati dai genitori, dai quali saranno costantemente sorvegliati.
  12. Per elementari norme d’igiene e sicurezza è vietato :
    – utilizzare le fontanine dell’acqua potabile per igiene personale o per lavare stoviglie e indumenti;
    – gettare nei servizi ( lavabi, vasi, lavastoviglie, ecc. ) stracci, pannolini o altro materiale che possa ostruire la rete fognante;
    – versare liquidi contenenti detersivi nel terreno – danneggia irreparabilmente la vegetazione;
    – effettuare il lavaggio delle auto, roulottes, camper, teloni ecc.;
    – attingere acqua dalle bocchette antincendio;
    – accendere fuochi all’interno della pineta.
  13. Le stoviglie e la biancheria dovranno essere lavate esclusivamente nei rispettivi lavelli. – Le carte ed i rifiuti dovranno essere depositati, in sacchetti chiusi, negli appositi recipienti dislocati nel villaggio. – La buona tenuta dei servizi igienici e degli altri impianti è affidata anche alla cura degli Ospiti.
  14. L’allacciamento elettrico alle apposite colonnine, previa autorizzazione della direzione, è consentito solo per l’illuminazione e il frigorifero con cavi antifiamma, senza giunture intermedie. – E’ vietato l’uso di piastre, fornelli elettrici, lavatrici. e lampadine se non a basso consumo. – Per cause di forza maggiore ( interruzione Enel, guasti alle apparecchiature elettriche o altro ) la direzione declina ogni responsabilità e non è tenuta ad alcun risarcimento. A fine stagione si fa obbligo di conservare i cavi elettrici nella propria roulotte.
  15. A giudizio della direzione, la mancata osservanza di tali norme ed un comportamento che danneggi l’armonia e lo spirito dell’insediamento potrà comportare, dopo aver regolarizzato il periodo di soggiorno, l’allontanamento dal villaggio come ospite indesiderato. Per il miglior funzionamento del complesso la direzione potrà emanare norme aggiuntive.
  16. In caso di mancato pagamento / saldo del soggiorno, la Direzione è autorizzata alla rimozione forzata della roulotte dalla piazzola e si riserva di esercitare il diritto di ritenzione di quanto in sosta presso il Villaggio.
  17. Per ogni eventuale controversia sarà competente esclusivamente il Foro di Taranto. Ogni comunicazione al riguardo dovrà provenire per iscritto entro 15 giorni dal termine del soggiorno.